venerdì 14 ottobre 2011

Mattino d'autunno

Che dolcezza infantile
nella mattinata tranquilla!
C'è il sole tra le foglie gialle
e i ragni tendono fra i rami
le loro strade di seta.

Federico Garcia Lorca


in un solitario gioco raccolgo
le prime foglie cadute del noce,
il giallo è intenso, solare,
ma dice di autunno che giunge
a preparare riposo alla terra...
io, per me, amo del sole ogni cosa,
ogni raggio che spezza le brume,
eppure la nebbia la aspetto,
con occhi sgranati di bimbo mi appresto
all'arrivo del freddo sapendo
che ho vinto una battaglia
di questa lunga guerra infinita...

Nessun commento:

Posta un commento