mercoledì 25 maggio 2016

Le posizioni del dolore, di Vivian Lamarque

Le posizioni del dolore
 
Perché non trovarti mai le vene?
macchiarti le tue braccia di neve
così? E io non trovavo l’infermiera
per domandare e i visitatori non
trovavano la stanza per visitare
e tu non trovavi il telecomando
che pure era lì, quello per sollevare
il letto, per cambiare ogni due ore,
tutte le posizioni del dolore.

Vivian Lamarque
Madre d'inverno
 
 
qualcuno soffre, in ogni dove,
il dolore è parte di noi,
scava e tempra, fa male;
da qualche parte un po' di cielo...

Nessun commento:

Posta un commento