mercoledì 9 settembre 2015

La gatta, di Umberto Saba

La gatta
 
La tua gattina è diventata magra,
altro male il suo non è che amore:
male, che alle tue cure la consacra.
Non provi un'accorata tenerezza?
Non la senti vibrare, come un cuore
sotto alla tua carezza?
 
Ai miei occhi è perfetta come te,
questa tua selvaggia gatta,
ma come te,
ragazza e innamorata,
che sempre tu cercavi,
che senza pace qua e là tu t'aggiravi
che tutti dicevano: "Che pazza!".....
 
E' come te, ragazza.
 
Umberto Saba
da "Trieste e una donna"
 
 
i mondi dentro gli occhi,
questo hanno i gatti,
costretti in recinti fittizzi
vivono con noi,
ma sono lontani...

Nessun commento:

Posta un commento