lunedì 7 settembre 2015

Se la notte d'estate, di Sandro Penna

Se la notte d'estate
 
Se la notte d'estate cede un poco
su la riva del mare sorgeranno
- nati in silenzio come i suoi colori -
uomini nudi e leggeri che vanno.
Ma come il vento muove il mare, muovono
anche, gridando, gli uomini le barche.
Sorge sull'ultimo sudore il sole.
 
Sandro Penna
 
 
si va verso il silenzio,
quello degli ombrelloni chiusi,
quello dei boschi solitari,
rimane il ricordo
della nostra estate... 

Nessun commento:

Posta un commento