lunedì 5 settembre 2011

Ho pena delle stelle

Ho pena delle stelle
che brillano da tanto tempo,
da tanto tempo...
Ho pena delle stelle.

Non ci sarà una stanchezza
delle cose,
di tutte le cose,
come delle gambe o di un braccio?

Una stanchezza di esistere,
di essere,
solo di essere,
l’essere triste lume o un sorriso...

Non ci sarà dunque,
per le cose che sono,
non la morte, bensì
un’altra specie di fine,
o una grande ragione:
qualcosa così, come un perdono?

Fernando Pessoa


Notte Stellata, Vincent Van Gogh

nel cumulo di polvere ho trovato
il brillio offuscato di una stella
meravigliosa gemma del mio ieri;
ho ridato splendore ad un sogno,
riattizzato la cenere spenta...
eppure...
mi muovo guardingo attorniato
da nuvole grige foriere di linfa
di settembrine piogge ed umori
sarò a scrutare mattutini orizzonti...

Nessun commento:

Posta un commento