lunedì 19 settembre 2011

 

un turbinio di ansia avvolge
le tele così ben disposte al sole
arabeschi di immense consuetudini
rincorse come prassi affrettata
ed incubi mescolati al reale;
come in un percorso prestabilito
insinuo i miei passi insicuri
e vedo oltre il mare,
la terra...

Nessun commento:

Posta un commento