venerdì 23 settembre 2011

Rondini, o voi dove andate?

Rondini, o voi dove andate
che par che il cielo v'ingoi?
O amiche rondini, fate
fate ch'io venga con voi.

Rondini, io getterò via
tutto ciò che amai, tutto ciò
ch'è inutil peso, terrò
soltanto l'anima mia.

Rondini, è certo che poi
senza l'ombra d'un pensiero
sarò leggero leggero
come il vento, come voi.

E tu taci, anima mia.
Mentre che scema la luce
andiamo dove ci conduce
questo volo, andiamo via.

Marino Moretti


e dove si va quando si parte?
in ambigue strade a volte ci muoviamo
e, perduta l'anima, vaghiamo assenti,
carichi di valige pesanti;
ricordo, quando il vento urlando,
piegava le chiome agli alberi,
quando il passo sferzato era duro,
quando il male covava nascosto;
ed ora?
ora che penso di sapere?
altre nubi frondano orizzonti sbiaditi,
li osservo e cerco nella calma il respiro...

Nessun commento:

Posta un commento