venerdì 9 settembre 2011

Questa felicità

Questa felicità promessa o data
m'è dolore, dolore senza causa
o la causa se esiste è questo brivido
che sommuove il molteplice nell'unico
come il liquido scosso nella sfera
di vetro che interpreta il fachiro.
Eppure dico: salva anche per oggi.
Torno torno le fanno guerra cose
e immagini su cui cala o si leva
o la notte o la neve
uniforme del ricordo.

Mario Luzi


le rive solitarie dei miei fiumi
sono piene di detriti e rottami,
come in un  denso pantano
mi muovo a fatica nel mondo...

1 commento:

  1. Sabrina,

    ho visto solo oggi il tou commento di Domenica scorsa e mi scuso per non averti risposto.
    le tue parole sono un elisir che mi rasserena l'anima e sapere che mi leggi è stimolo nei momenti di scoramento.

    grazie

    Gujil

    RispondiElimina