giovedì 1 settembre 2011

IL GIOCO IN CUI ANDIAMO

Se mi facessero scegliere, io sceglierei
questa salute di sapere che siamo molto malati,
questa gioia di andare così infelici.

Se mi facessero scegliere, io sceglierei
questa innocenza di non essere innocente,
questa purezza in cui mi trovo per impuro

Se mi facessero scegliere, io sceglierei
questo amore che odio,
questa speranza che mangia pani disperati

Succede signori che, io
qui mi gioco la morte.

Juan Gelman


odiare l'amore, scandirlo e deriderlo
come fosse una macchia indelebile
nel profondo del ritmico vivere,
nei templi del mio riposto feroce
quello ingabbiato da ragione e pensiero
un urlo bestiale si leva...e soffoca
in una ricerca estenuante e difficile...

Nessun commento:

Posta un commento