mercoledì 7 dicembre 2011

Solo

Ora che sono solo
Per amici ho
Gli uccelli d’inverno.
Piumaggio di poco conto:
Canto scialbo,
Canto solitario.
Ora che sono vuoto
Quante stanze alle spalle,
Quante porte.
Alla vista del merlo
Forte batte il mio cuore

Raffaele Carrieri


in impeti assurdi ritrovo
scomposti comportamenti infantili
e riallaccio fili di pensiero
in un unico, lungo, momento;
riflesso nel secchio rivedo
un risaputo contorno e sorrido...

Nessun commento:

Posta un commento