sabato 20 settembre 2014

Agonia, di Giuseppe Ungaretti

Agonia
 
Morire come le allodole assetate
sul miraggio
O come la quaglia
passato il mare
nei primi cespugli
perché di volare
non ha più voglia
Ma non vivere di lamento
come un cardellino accecato.
 
Giuseppe Ungaretti
 
 
nel filo del segno
si ritrova il contesto
ho parlato con chi ha vissuto
ho scoperto le cose, il passato;
ora torno al presente...

Nessun commento:

Posta un commento