venerdì 19 settembre 2014

Luce e polvere, di Nikola Madzirov

Luce e polvere
                  

Nello spazio fra
le quattro stagioni ti troverò,
quando si portano a passeggio i bambini
e le anime sono rese
come piatti sporchi
in una mensa operaia.

Non siamo una religione
e nessuno crede nelle
nostre sacre scritture.

I nostri sguardi si nascondono
fra le pieghe delle tende
che fanno filtrare le preghiere d'altri
e la luce cadente.

Si toccheranno i nostri angeli
quando ci abbracciamo
nell'oscurità, qualcuno accenderà una candela
per proclamare un regno?

Siamo la luce di un fiammifero bruciato
che al toccarlo
                  diviene polvere.                  
Nikola Madzirov
 Aspettando il vento
Traduzione di Piero Salabè
 
 
quando spiragli di luce
rischiarano il buio
ci si sente felici,
anche se c'è polvere
anche se si respira male;
buio e polvere?....

Nessun commento:

Posta un commento