mercoledì 3 settembre 2014

Tempo di partire, di Leonardo Sinisgalli

Tempo di partire
 
E' sgusciata la mandorla rossa
dal suo cappuccetto di velluto,
è caduto per terra nell'orto
il nido vuoto dei cardellini d'agosto.
Fumigano i torsi di granturco
nei camini, scuotono i muli
le museruole a mattutino.
L'erba nera è cresciuta sopra i tetti,
la pera è compiuta.
lo devo andarmene. Quaggiù
la terra ha dato tutti i frutti.

Leonardo Sinisgalli


il colore sta cambiando,
lento come il sole
ancora caldo;
ascolto gli ultimi raggi
e penso,
il passato è presente...

2 commenti:

  1. Bella, intensa , malinconica come il mio umore...
    Mi iscrivo con piacere , sperando in un gradito ricambio..
    Un abbraccio!
    http://rockmusicspace.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Grazie per le toccanti parole sulle quali sono assolutamente daccordo e...Benvenuta!

    Gujil

    RispondiElimina