sabato 13 maggio 2017

Chi era, di amalia Guglielminetti

Chi era
 
Lo seppi un giorno: or presso ed or lontano
me seguiva e la sua triste follia
l'uomo che amore flagellava invano.
 
Lo vidi ormare la mia stessa via,
sostare alle mie soste, con il volto
duro, e lo sguardo acuto di chi spia.

Egli andava col suo cuore sconvolto
pel desiderio fatto a sè tortura,
nulla godendo e disperando molto.

E non sapeva che la vana arsura
me pur struggeva, che un'angoscia eguale
fustigava la mia anima oscura,

ch'io pur morivo dello stesso male.
 
Amalia Guglielminetti
 
 
 
amori passati, solo sfiorati,
quelli avuti, quelli voluti;
lo stesso male, lo stesso
un punto fermo, orizzonte sfocato...
 

Nessun commento:

Posta un commento