mercoledì 10 maggio 2017

Invocazione, di Carlos Marzal


Invocazione

Che altre vite più profonde soffochino la mia
nostalgia
e che il dono del coraggio mi sia concesso.
Che l’amore s’ingrandisca e sia fedele e duri
e che estranei paesaggi impediscano la tristezza.
Che l’oblio e la morte, che il tempo e il dolore
si schierino per questa volta nella fazione dei vinti.
Che le luci si spengano, e nella notte del cinema
una breve menzogna ci renda più vivi.


Carlos Marzal
Oltre l’Esperienza
traduzione di Matteo Re
 
 
ho invocato, pregato, chiamato,
mi sono prostrato e rialzato;
la vita, le cose, i minuti
passaggi, passati e presenti...

Nessun commento:

Posta un commento