martedì 30 maggio 2017

Genetliaco, di Anonimo


Genetliaco
 
Forse non ebbi mai
contesto più consono e solo
rabbuiato concedo alla vita
una passo ancora verso la meta.
 
La china prospetta ormai
rapide discese in volo
concisi attimi, qualche salita,
ma liscia, quasi di seta.
 
Rivedo in assurdo via vai
i passi che rigano il suolo
di animata, convulsa partita
di piccolo, mediocre atleta.
 
quello che ancora io sento,
che sono...
 
Anonimo
del XX° Secolo
poesie ritrovate
 

 EDWARD KIENHOLZ
"Il Genetliaco"
1964
 

Nessun commento:

Posta un commento