martedì 15 marzo 2011

come un vento leggero
accarezzo un volto che mi è caro
così, senza fragore o rudezza, senza malizia...
quando una presenza manca la mente sbanda,
barcolla alla ricerca di un approdo sicuro
come la zattera di un naufrago
sono preda indifesa del mare...


Nessun commento:

Posta un commento