giovedì 31 marzo 2011

Anni dopo

La splendida la delirante pioggia s'è quietata,
con le rade ci bacia ultime stille.
Ritornati all'aperto
amore m'è accanto e amicizia.
E quello, che fino a poco fa quasi implorava,
dall'abbuiato portico brusìo
romba alle spalle ora, rompe dal mio passato:
volti non mutati saranno, risaputi,
di vecchia aria in essi oggi rappresa.
Anche i nostri, fra quelli, di una volta?
Dunque ti prego non voltarti amore
e tu resta e difendici amicizia.

Vittorio Sereni


nel rammarico del tempo passato
rifluiscono gli anni
e si tende al ricordo di eventi
che hanno traumatizzato
(nel bene e nel male)
il nostro percorso...
chi non ricorda trascina la vita
sui binari dell'incedere quotidiano,
senza aneliti, senza menzogne...
è una verità che non amo
e contro cui mi ribello
da sempre

Nessun commento:

Posta un commento