lunedì 21 marzo 2016

50, di Thomas Bernhard

50
 
 Le sillabe in questo marzo piovoso
 distruggono la casa dei miei padri
 e fanno vorticare neve in mani piegate
 e serrano gli occhi
 di una donna folle dietro il sagrato.
 Le sillabe in questo marzo piovoso
 rinfrancano una pecora dimenticata
 e fanno ristagnare il latte dei sogni
 in sette paesi, dai monti
 che sono di cenere.
 Le sillabe in questo marzo piovoso
 crollano sull'acqua del fiume
 e, in lunghe notti, si rintanano
 in egri crani e bianche lacrime,
 crepitando sopra le verdi cime
 di una notte esiliata di primavera.

Thomas BernhardSotto il ferro della luna
traduzione di Samir Thabet
 
 
marzo, oggi è primavera,
non piove fuori,
solo un po' dentro di me,
aspetto l'arrivo del sole...

Nessun commento:

Posta un commento