sabato 12 marzo 2016

Residui, di Anonimo

Residui
 
Residui di pensieri
come ciottoli sparsi,
le vie complicate dal freddo,
le strade precluse.
Residui di ricordi nel viale,
lungo improbabili storie
come petali di fiori
non ancora sbocciati.
Rivivo, rivedo, risento,
è un abbaglio continuo e contiguo,
risolvo l'enigma e mi accascio.
 
Anonimo
del XX° secolo
poesie ritrovate
 
 
 

Nessun commento:

Posta un commento