domenica 17 aprile 2011

artefatti  ingenui stagliano
le loro sagome indistinte
quando la notte è senza luce;
qui, in città, ci hanno tolto
la luna e le stelle relegandole
a semivisibili indecisi,
 dietro colate di cemento,
velate da nuvole artificiali,
nascoste da giganti immoti...
eppure qualcosa capolina, di rado,
e ciò basta per dire al mio battere
che ancora ci sono le cose che amo,
stanno solo celate, sommerse,
ma lì ad aspettarmi
e ogni tanto il velo si squarcia...


Sera d'aprile

Batte la luna soavemente
Di là dai vetri
Sul mio vaso di primule:
senza vederla la penso
come una grande primula anch’essa
stupita
sola
nel prato azzurro del cielo.

A. Pozzi

4 commenti:

  1. una luna silenziosa e imponente baluginava tra fronde acquietate di un mio autunno. La mia ombra si accompagnava a quella di qualcun'altro. Ne è trascorso di tempo da allora. quando guardo la luna che illumina la mia ombra allungata che va da sola sull'asfalto scruto la sua aria inaccessibile e muta e mi domando se si ricorda di quella sera.
    Se mentre mi guarda e ascolta la mia solitudine, frattempo, sta guardando il capo di colui che quella sera proiettava la sua ombra accanto alla mia...
    Buona domenica

    RispondiElimina
  2. la risposta è si...su tutto...
    lui pensa uguale a te, magri non con la stessa frequenza ma sicuramente con la stessa intensità...in un angolo della sua anima hai lasciato un vuoto che gli sarà difficile riempire...se lo ha già riempito è molto più bravo di noi...(bravo?..)

    scusami

    Gujil

    RispondiElimina
  3. Gujil apprezzo il tuo desiderio di confortarmi... ma sono sicura che non è così. E' una persona complicata e che ha paura di vivere ( proprio come me e forse come te, che non ti conosco)una volta mi ha detto: se qalcosa di bello finisce fa male e basta. Non ho cataclismi interiori!. Io, il mio cataclisma me lo porto fisso dentro, e l'immagine di quell'Amore non riesco ad abbandonarla. E' stato il mio treno passato in orario ci sono salita ma chi era con me è sceso senza voltarsi indietro.
    Grazie...

    RispondiElimina
  4. Veronica,
    ho postato su un altro blog Antar (su zone d'ombra che trovi sulla destra tra i blog personali che frequento), se ti va puoi ascoltarlo anche se la qualità non è granchè. Spero ti faccia piacere e ti carezzi l'anima.

    Gujil

    RispondiElimina