giovedì 7 aprile 2011

Ho smesso di sorridere

Ho smesso di sorridere,
le labbra sono gelate,
ad una sola speranza
segue più di una canzone.
Senza colpa cederò il canto
al riso e alla profanazione,
ché al colmo del dolore
per l’anima è il silenzio
d’amore.

Anna Achmatova


ho cercato i miei silenzi,
quelli cupi a volto imbronciato
e quelli riflessi dal vetro,
li ho trovati rintanati nell'anima
in un angolo estremo,
dove il cuore che batte
sa solo di rumore lontano...
ho parlato, ai miei silenzi,
non mi hanno risposto che un cenno,
come un saluto lontano...
ho capito ugualmente e sono tornato

2 commenti:

  1. vai sul blog di Francesca, sulla poesia di oggi c'è qualcosa per te.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  2. Grazie,
    Veronica l'ho letto e mi sono commosso.
    Il conto della sabbia si perde tra le rocce di città morte da tempo e i dottori di Smirne non hanno più magici rimedi.
    Un abbraccio

    Gujil

    RispondiElimina