domenica 13 novembre 2016

Viste dagli angeli le cime dei monti..., di Rainer Maria Rilke


Viste dagli angeli le cime dei monti
sono forse radici che bevono i cieli;
e nel sole, le radici profonde del faggio
sembrano loro tacite vette.

Per loro, la terra non sta trasparente
davanti a un cielo pieno come un corpo?
Leva un lamento, in questa terra ardente
l’oblio dei morti presso le fonti.


Rainer Maria Rilke
Traduzione di Roberto Carifi
 
  
inseguire le radici, trovarle,
qualcuno ha cantato,
molti hanno perso la cerca;
io, per me, un filo di speme...

Nessun commento:

Posta un commento