sabato 30 luglio 2011

al mare

Al mare getta un dì sogni ed amori
come l'altra sua amante solitaria
gli getta fra due nubi fiori ed ori.
E ride con la sua anima varia,
mentre le spume in favolosi aprili
fioriscon gigli fatti d'acqua e d'aria.
Ella getta nel mar tutti i monili
dei quali, per piacere a sé, si para
la stoltezza dei cuori giovanili.
E ride ancora, ma con bocca amara.
Sul bene ch'ella non possiede piiì
sembran le spume i fiori d'una bara
e un poco di sé stessa è ormai laggiù.

Amalia Guglielminetti


di questo mare mi colpisce il grigio
ho solo visioni in bianco nero
le raccolgo in un contesto più serio
e mi rannicchio a raccogliere il vento;
una conchigli spezzata mi ricorda la vita...

Nessun commento:

Posta un commento