giovedì 21 luglio 2011

 una filastrocca, quasi una poesia,
per sorridere appena e ritornar bambini
solo quell'attimo che serva e rassereni
perchè la tristezza di dentro si stemperi,
un poco, solo a dare momentaneo sollievo...


Un rotolo di corda

Un rotolo di corda
se ne sta lì tutto arrotolato
e finge di essere un pitone addormentato.
Una nuvola finge
di essere un castello,
una balena un cammello.
Ieri uno specchio ha finto
di essere la mia faccia e mi mostrava i denti.
Con tanti bugiardi in giro bisogna stare attenti!
Un sacco nero finge
di essere spazzatura:
in realtà è un abito da sera.

Gianni Rodari 

Nessun commento:

Posta un commento