domenica 24 luglio 2011

l'attesa brucia nel tempo che resta
così come siamo noi eravamo
e nell'attimo solo conta il riporto
di pensieri distratti e risaputi stanchi;
nel cuore galleggia il rimorso
di un chiarore lancinante
di un disatteso incontro
eppure rimane indelebile il gesto
e l'insieme percorso
e le risa,
i discorsi,
gli abbracci
e le strette di mano...

anonimo del XX° secolo
frammenti ritrovati


2 commenti:

  1. Ti leggo ''triste'' i tuoi pensieri lo sono in modo particolare.
    Anche le foto i dipinti le immagini parlano della tua tristezza.
    Le poesie anche.

    Mi dispiace per ''Il Tuo Amico' so cosa si prova e come ci si sente.

    Gujil caro, la vita da, la vita prende.. resteranno i
    ricordi che brilleranno nel nostro cuore in eterno come
    piccole fiammelle...le fiammelle dell'assenza.

    Vorrei abbracciarti.. posso? Lo faccio lo stesso.
    Ciao Gujil.. a presto

    Sabrina

    p.s.
    ops... vorrei salutare la cara e dolce Veronica

    Ciaooooo Veronica buona domenica

    un bacione

    RispondiElimina
  2. Sabrina,
    sei un refolo d'aria fresca in questa pesante attesa.
    Grazie

    Gujil

    RispondiElimina