giovedì 25 agosto 2011

Non respingere i sogni perché sono sogni.
Tutti i sogni possono
essere realtà, se il sogno non finisce.
La realtà è un sogno. Se sogniamo
che la pietra è pietra, questo è la pietra.
Ciò che scorre nei fiumi non è acqua,
è un sognare, l’acqua, cristallina.
La realtà traveste
il sogno, e dice:
“Io sono il sole, i cieli, l’amore”.
Ma mai si dilegua, mai passa,
se fingiamo di credere che è più che un sogno.
E viviamo sognandola. Sognare
è il mezzo che l’anima ha
perché non le fugga mai
ciò che fuggirebbe se smettessimo
di sognare che è realtà ciò che non esiste.
Muore solo
un amore che ha smesso di essere sognato
fatto materia e che si cerca sulla terra.
(Largo lamento)

Pedro Salinas


il sogno si compone piano, al mattino,
prima del risveglio maltratta la mente
e la accompagna dove mai non è stata,
la avvolge e avviluppa in un abbraccio
che non lascia quasi respirare;
nel contempo l'estate è alla fine
e i rientri, sempre più numerosi,
riportano il consueto a modello del giorno...

2 commenti:

  1. Adoro Salinas, quando parla d'Amore si ha la sensazione chi tratti una materia sfuggente e inafferrabile come acqua dalle dita. Lo vedi, lo senti, lo tocchi, senza afferrarlo, mai...! E' qualcosa che cinge ma che non si fa comprendere. Un mistero che non si svela, mai!

    RispondiElimina
  2. Non posso che darti ragione Veronica.

    Gujil

    RispondiElimina